Indice del forum Leggimi - Forum di libri

 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Consumo dunque sono Zygmunt Bauman

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Divulgazione e Saggistica
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Aleph
Fresco di stampa
Fresco di stampa


Registrato: 19/07/11 10:52
Messaggi: 50

MessaggioInviato: Mer Lug 20, 2011 12:00 pm    Oggetto: Consumo dunque sono Zygmunt Bauman Rispondi citando

Editori Laterza euro 15
Il recente passato era contrassegnato da solidità, sicurezza, durata della società dei produttori. Le cose erano fatte per durare nel tempo, i beni acquistati, le relazioni. Oggi a quel mondo Zygmunt Bauman contrappone l'odierna società dei consumatori coniando il termine liquida per indicare la effimera vita di ogni cosa umana. Il prodotto viene immesso sul mercato con la cosiddetta obsolescenza programmata di fabbrica, nello stesso istante in cui viene acquistato diventa obsoleto, e così ogni aspetto della nostra vita fino allo stesso individuo che deve continuamente correre velocemente per riuscire a ... restare semrpe nello stesso posto.
E' il primo libro che ho letto di questo sociologo e filosofo ungherese, e quello che ho sempre avvertito senza comprendere l'ho finalmente visto chiaro, nero su bianco evidenziato e spiegato nello stile meraviglioso che ha Bauman di scrivere. Analizza il sistema economico e le ripercussioni sulla società, sull'individuo che avverte un sistema enormemente più grande sopra di lui, il mercato globalizzato, i problemi che crea localmente e sui quali tenta di operare delle soluzioni, spesso indirizzando inutilmente l'insoddisfazione verso capri espiatori. La tecnologia applicata alle fonti di informazione ci permette oggi di avere un gran numero di notizie ma proprio l'eccesso di informazione e la velocità con cui si sussegue non permette di poter fermare l 'attenzione e approfondire, riflettere, comprendere.
Non riesco a riassumere tutti i punti su cui Bauman si sofferma senza che diventi una lettura infinita ma credo che valga la pena di leggerlo per riuscire a comprendere in quale mondo siamo oggi, quali sono gli aspetti bui e come fare luce una volta preso consapevolezza di come i mezzi ci usino, piuttosto che essere nostri strumenti e invertire la marcia.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Golden Jubilee
Comare
Comare


Registrato: 16/11/05 21:11
Messaggi: 9805
Residenza: Regno dell'Indecisione e della Pigrizia

MessaggioInviato: Mer Lug 20, 2011 2:56 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ma chissà che con i problemi che ci sono (ambientali, ecc.) prima o poi non ci sia un'inversione di tendenza. Almeno, io ci spero.

Non leggo molti saggi su argomenti di attualità, ma questo potrebbe anche rientrare nelle mie letture. Dalla tua recensione mi sembra che l'autore analizzi il fenomeno in un modo che sento vicino.

_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



<align>Gran Cerimoniosa Criminiosa, Camerlengo con funzioni didascaliche e Pigriera di Gran Classe del(la) M.I.A.O.</align>
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Haleth
Comare
Comare


Registrato: 14/11/05 19:32
Messaggi: 7765
Residenza: Foresta di Brethil

MessaggioInviato: Mer Lug 20, 2011 7:39 pm    Oggetto: Rispondi citando

Io in effetti credo che i germi di un'inversione di tendenza ci siano. Naturalmente, è troppo presto per dire se l'inversione si verificherà o meno.

E forse, più che un'inversione, auspico che si verifichi una commistione: non tornare indietro ma andare avanti fondendo quella che Aleph chiama la "durata della società dei produttori" con l'attuale dinamismo (almeno in parte), ed eliminando l'attuale superficialità.

Anch'io credo che questo libro possa entrare nelle mie letture. Mi pare che le argomentazioni siano esposte in un modo che mi è congeniale. Ci dovrò pensare su. +smile

_________________
La verità è che la verità cambia [Nietzsche] e la TOCCAGGINE IMPERAT! [Haleth]

<center>M.I.A.O. società di consulenza: frivolezza, demenza senile, demenza giovanile, demenza maturile.

Scroccona dello Scrocchiere con licenza di scrocc(hi)o, Comitatosa dello Scudo Stallare Anti-Suppostizio, Confortiera Erbifora Bretellica del(la) M.I.A.O. Stan(s)tUff del(la) M.I.A.O. (), Nobile Zanzariera e Malarica Iniettiva</center>



Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Il mio blog:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Divulgazione e Saggistica Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



SwiftBlue Theme created by BitByBit
Powered by phpBB © 2001, 2002 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
TOP

Page generation time: 0.871