Indice del forum Leggimi - Forum di libri

 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Terry Brooks-Shannara-Landover-Il Verbo e il Vuoto

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Fantasy, Fantascienza e Favole
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Frod
Bestseller
Bestseller


Registrato: 17/11/05 14:15
Messaggi: 1735
Residenza: Casa Baggins - Via dei Matti n° 0

MessaggioInviato: Dom Lug 16, 2006 3:22 pm    Oggetto: Terry Brooks-Shannara-Landover-Il Verbo e il Vuoto Rispondi citando

Terry Brooks

Biografia:

Terry Brooks, nato in Illinois l'8 gennaio 1944, è uno scrittore statunitense di romanzi fantasy.
Ha studiato letteratura inglese all'Hamilton College e si è laureato in legge alla Washington & Lee University. Prima di dedicarsi alla scrittura ha praticato la professione di avvocato. Attualmente vive tra Seattle e le Hawaii con la moglie Judin.
Il suo primo romanzo, La Spada di Shannara, del 1977, diventò un best-seller mondiale e rimase nella classifica del New York Times dei libri più venduti per oltre cinque mesi. In merito a quest'opera, Brooks è stato spesso criticato con l'accusa di plagio all'opera di J. R. R. Tolkien. Le forti somiglianze tra le due storie sono innegabili, ma a Brooks viene unanimamente riconosciuto il merito di aver dato vita al fantasy moderno, uno dei più prolifici generi di narrativa contemporanea. Col tempo, la produzione di Brooks è andata discontandosi dai canoni tipici della fantasy mantenendosi sempre su livelli letterariamente più validi rispetto a quelli delle opere successive di altri autori. La sua vasta produzione si struttura in vari cicli o saghe.

Biografia tratta da: Wikipedia

Opere:

Shannara

Ciclo: “Shannara”

-La spada di Shannara;
-Le pietre magiche di Shannara;
-La canzone di Shannara.


A cui si è aggiunto in seguito: Il primo re di Shannara che narra gli eventi precedenti a La spada di Shannara.

Ciclo: “Gli eredi di Shannara”

-Gli eredi di Shannara;
-Il druido di Shannara;
-La regina degli elfi di Shannara;
-I talismani di Shannara.

Ciclo: “I viaggi della Jerle Shannara”
-La Strega di Ilse;
-Il labirinto;
-L’ultima magia.

Ciclo: “Il druido supremo di Shannara”

-Jarka Ruus;
-Tanequil;
-La regina degli Straken.

Landover

-Il magico regno di Landover;
-L’unicorno nero;
-Mago a metà;
-La scatola magica di Landover;
-La sfida di Landover.

Il verbo e il vuoto

-Il demone;
-Il cavaliere del verbo;
-Il fuoco degli angeli.


L’elenco non segue l’ordine cronologico di pubblicazione dei libri.

Libri non inerenti il fantasy:

Hook- Capitano uncino e Star Wars- La minaccia fantasma entrambi tratti da famosi film.

In creazione una trilogia pre-Shannara: Armageddon's Children il primo dell'annunciata trilogia pre-shannara che narra le avventure prima della distruzione del Vecchio Mondo, ad agosto in America.

Riassunti(ini):

Shannara

Il ciclo di Shannra è ambientato in un lontano futuro sul nostro pianeta, o meglio, su quel che resta del nostro pianeta dopo una terribile guerra.
Il mondo è abitato da uomini, elfi e nani dalla parte del bene, troll, gnomi e varie creature demoniache dalla parte del male.
L’intera vicenda di Shannara è incentrata sulla famiglia Shannara-Ohmsford, umani con sangue elfico, discendenti di un antico e potente re elfico che aveva sconfitto (senza ucciderlo) il Signore degli Inganni.
Compito dei discendenti (Shea Ohmsford) è sconfiggere Il Signore degli Inganni attraverso l’aiuto di una magica spada impugnabile unicamente dai membri della famiglia Shannara (I° libro: La spada di Shannara).
Nel secondo libro il nipote di Shea (Will) è il primo della famiglia ad avere contatti con gli elfi e con una di essi dovrà salvare la loro razza (ed il mondo) dalla distruzione aiutato dalle magiche pietre di Shannara, che solo un membro della famiglia Shannara può utilizzare.
Nel terzo libro i figli di Will (Jair e Brin Ohmsford) sono chiamati a salvare il mondo (e che novità) attraverso l’aiuto dei loro stessi poteri.
Filo conduttore di tutta la serie è il Druido Allanon che guida e dirige i vari membri della famiglia ai loro compiti. Allanon è il personaggio più controverso e misterioso di tutta la serie ed il libro postumo “il primo Re di Shannara” racconta molto dettagliatamente la sua storia.

Gli eredi di Shannara è ambientata diverso tempo dopo il ciclo di Shannara, in mondo trasformato da strane creature, gli Ombrati. Nei libri non c’è più la successione temporale della prima trilogia, la storia è unica ma narra delle diverse avventure vissute dai tre protagonisti (Walker, Coll e Par Ohmsford) per portare ordine e pace nel loro mondo. Ognuno di loro deve affrontare diverse prove per poter occupare il proprio posto nel mondo. Si vede nuovamente la presenza di Allanon, anche se il personaggio appare in maniera diversa.

Il viaggio della Jerle Shannara narra la storia di Grianne (la Strega di Ilse) e del suo viaggio al di là della terra conosciuta, alla ricerca dei talismani che permettono il ritorno della grande magia dei druidi.

L’ultimo capitolo della saga (Il druido supremo di Shannara) narra il salvataggio di Grianne, misteriosamente scomparsa.


Landover

Il ciclo di Landover si discosta completamente da Shannara, si entra a far parte di un nuovo mondo, Landover per l’appunto.
Il protagonista è un avvocato che ha appena perso la moglie. Un giorno trova un annuncio su un catalogo di vendita per corrispondenza in cui è scritto che si vende un regno magico. Tra il perplesso e il divertito Holiday (il protagonista) risponde all’annuncio e si ritrova in un nuovo mondo ricco di personaggi stravaganti e di bizzarre avventure che lo porteranno con molta fatica a diventare re e a trovare l’amore (una donna albero). Per certi versi il romanzo fa un po’ il verso ai classici romanzi fantasy, ma senza “offese” pesanti.

Il Verbo e il Vuoto

Ciclo di romanzi che si svolge al tempo presente nel nostro mondo. Protagonista è una ragazza (Nest) dotata di poteri magici ereditati dalla madre che ha il compito di sorvegliare il parco vicino casa sua dalla distruzione operata dalle forze del Vuoto, aiutata da un piccolo Silvano (Pick).
La sua vita scorre abbastanza tranquilla fino a quando non incontra John Ross, un cavaliere del Verbo, votato al bene, che deve difendere il mondo dai demoni, difensori del Vuoto.

_________________
- Un giorno senza sorriso è un giorno perso -

Charlie Chaplin


-
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

-
-

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

- I miei Mostrini
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage MSN
Frod
Bestseller
Bestseller


Registrato: 17/11/05 14:15
Messaggi: 1735
Residenza: Casa Baggins - Via dei Matti n° 0

MessaggioInviato: Dom Lug 16, 2006 4:00 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ok, e dopo i riassuntini-ini-ini breve recensione personale.

Il Ciclo di Shannara è quello che è stato oggetto di infinite discussioni con i Tolkieniani. Effettivamente tra la spada di Shannara e Il Signore degli Anelli le analogie sono molte, io stessa accostandomi a Tolkien dopo Brooks ero convinta che Tolkien avesse spudoratamente preso spunto da Brooks, poi confrontando le date dei romanzi mi sono accorta dell'errore +indecise

Nella spada c'è la ricerca di un qualcosa in grado di sconfiggere il Signore degli Inganni che casualmente non è stato ucciso quando si poteva, c'è un druido che aiuta i giovani nella loro ricerca, ci sono vari personaggi che aiutano il protagonista, ecc.... Se ne potrebbero aggiungere molti altri, però c'è comunque un certo grado di innovazione, non un salto di fantasia, magari una strisciatina (ma che sto dicendo???) ma c'è.
Se da una parte la Spada di Shannara è quello più lento a partire (ho dovuto rileggerlo due volte dopo averlo piantato in asso a metà prima di riuscire a superare un pezzo di viaggio) gli altri due della saga scorrono piacevolmente e le storie finalmente si discostano da quelle del professore trasportandoci nelle quattro terre. Evitando paragoni inarrivabili col professore, lo stile di scrittura è piacevole e scorrevole, nulla di epico, paesaggi descritti in maniera chiara e abbastanza dettagliata, la sua specialità però sono le battaglie, ho ancora delle immagini molto vivide di una battaglia da lui narrata nonstante sia passato parecchio tempo dall'ultima lettura.

Il ciclo degli Eredi invece è scritto in maniera tale da non lasciarvi staccare gli occhi dal libro. Ci sono delle trovate molto buone e dato che l'intera vicenda è spezzetata nelle varie avventure dei protagonisti per risolvere il puzzle bisogna tuffarsi appieno nelle vicende, 4 libri che volano.

Per quello che riguarda il viaggio della Jerle Shannara non ho finito la saga, ma se da una parte ci sono alcune innovazioni carine, ho trovato che si è persa parte della magia per far posto a macchinari e cose più fantascientifiche che fantasy. Al momento non me la sentirei di consigliarla, ma ripeto, non l'ho ancora finita, quindi potrei sempre cambiare idea.

Il ciclo del Druido supremo non l'ho nemmeno iniziato, quindi silenzio stampa +smile

Landover è una lettura strana, è un misto di fantasy e favola, ci sono elementi ritrovabili nelle favole per bambini ed altre proprie del fantasy da "adulti", è una lettura piacevole per distrarsi un po', non ha grosse aspettative, almeno è divertente, meno cupo del ciclo di Shannara.

Il Verbo e il Vuoto è la classica storia tra bene e male e il conflitto d'interessi ( +sorprese ) nel perseguire una via piuttoso che l'altra, piuttosto crudo rispetto tutta la sua produzione (nonostante negli altri parli di battaglie questi libri divengono maggiormente pesanti). Per certi non lo vedo nemmeno molto fantasy nonostante ci siano elementi tipici, buona lettura, molto scorrevole come le altre.

Bene, credo di aver finito con lo sproloquio... +smile +smile



Ps. Dimenticavo: de La saga di Shannara si possono anche leggere i libri come romanzi singoli, mentre per gli altri consiglio l'intero ciclo in ordine cronologico (in alucni è d'obbligo o non si capisce proprio nulla..)

_________________
- Un giorno senza sorriso è un giorno perso -

Charlie Chaplin


-
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

-
-

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

- I miei Mostrini
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage MSN
Turtle
Comare
Comare


Registrato: 14/11/05 19:14
Messaggi: 8636

MessaggioInviato: Dom Lug 16, 2006 5:20 pm    Oggetto: Rispondi citando

Che bel lavoro Proz, chiaro e completo, complimenti!

Io ho letto solo la prima saga di Shannara, mi è piaciuta molto e mai, dico mai, mi ha richiamato Tolkien (né, per essere precisi, Tolkien mi ha richiamato Brooks, visto che ho letto prima quest'ultimo). Ho letto i sette libri d'un fiato, li ho trovati scorrevoli, coinvolgenti e non scontati; anzi, ora che ci penso, devo anche averli letti tutti due volte ...
Ho letto anche il ciclo di Landover, mi è piaciuto meno anche perchè è meno classico, e soprattutto, dopo aver letto "Le cronache di Ambra" e la Trilogia di Pullman, mi sembra abbia trattato davvero molto male il tema dei mondi paralleli.
Ho poi letto "Il primo re di Shannara", anch'esso molto coinvolgente, ma ormai avevo esaurito la spinta verso questo autore. Di conseguenza, anche se ho comprato "Il fuoco degli angeli" e "La strega di Ilse", non li ho mai iniziati. Anche perchè, mentre i precedenti romanzi si chiudevano, questi sono a puntate, quindi si interrompono nel bel mezzo della storia, cosa che come è noto io non sopporto.

_________________
<center>"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre ma nell'avere nuovi occhi" (Marcel Proust).
</center>
Poi mi chinerò sui rami lisci, e chissà come - ma accade tutte le volte - mi ritroverò là, all'incrocio tra i Mondi, e allora andrò a casa... ©Hal

<center> Gran Caricatura del M.I.A.O. </center>
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
Haleth
Comare
Comare


Registrato: 14/11/05 19:32
Messaggi: 7765
Residenza: Foresta di Brethil

MessaggioInviato: Dom Lug 16, 2006 6:01 pm    Oggetto: Rispondi citando

Che bella recensione!!!

Devo dire che ora che l'ho letta posso finalmente chiudere la questione Terry Brooks, che ho in sospeso penso da anni. +sorprese

Allora, la mia decisione finale è: "La spada di Shannara", "Le pietre magiche di Shannara" e "La canzone di Shannara" in lista 1.
"Il primo re di Shannara" in Lista 2 finchè non deciderò se gli altri mi piacciono.
"Gli eredi di Shannara", "Il druido di Shannara", "La regina degli elfi di Shannara", "I talismani di Shannara" in lista 2 con possibilità di entrare in lista 1 se mi piacerà il primo ciclo. +smile

_________________
La verità è che la verità cambia [Nietzsche] e la TOCCAGGINE IMPERAT! [Haleth]

<center>M.I.A.O. società di consulenza: frivolezza, demenza senile, demenza giovanile, demenza maturile.

Scroccona dello Scrocchiere con licenza di scrocc(hi)o, Comitatosa dello Scudo Stallare Anti-Suppostizio, Confortiera Erbifora Bretellica del(la) M.I.A.O. Stan(s)tUff del(la) M.I.A.O. (), Nobile Zanzariera e Malarica Iniettiva</center>



Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Il mio blog:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
Sig.Sottocolle
ComarO
ComarO


Registrato: 29/11/05 14:04
Messaggi: 1689
Residenza: Milano

MessaggioInviato: Mer Feb 28, 2007 12:47 pm    Oggetto: Rispondi citando

A me la prima eptalogia è piaciuta tanto. Soprattutto la regina degli elfi di Shannara. Ma ero piccolo, piiiiiccolo! Anche Landover mi è piaciuto, sono cose simpatiche, ben narrate, non originali, ma di livello.

_________________
la via prosegue senza fine, lungi dall'uscio dal quale parte, ora la via è fuggita innanzi, devo seguirla ad ogni costo, rincorrendola con piedi alati, fino all'incrocio con una più larga, e poi dove andrò....
nessuno lo sa...

M.I.A.O.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage MSN
River
Fuori catalogo
Fuori catalogo


Registrato: 28/02/07 23:13
Messaggi: 85
Residenza: Qua vicino

MessaggioInviato: Mer Mar 14, 2007 9:26 pm    Oggetto: Rispondi citando

Proprio stasera ho notato in una libreria diversi libri di Brooks in offerta, non conoscendolo non ne ho acquistato neanche uno. Adesso però sono curioso, quindi domani ci farò un'altro giro.

_________________
Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo

Happiness is real only if shared
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
FIRS
Aiuto-Comare
Aiuto-Comare


Registrato: 08/03/06 09:51
Messaggi: 583
Residenza: Tirion la bella

MessaggioInviato: Ven Gen 11, 2008 1:10 pm    Oggetto: Rispondi citando

Guarda te, mi ero perso la discussione sul buon Terry.

Io ho letto sia il ciclo de "Gli eredi di shannara" che il ciclio di "Landover".

Il ciclio di Landover mi piaciuto. Era una delle mie prime letture fantasy dopo Tolkien ed essendo molto diverso nelle stile mi era sembrato piacevole e non pretenzioso. Non so dire però se il fatto che mi piacesse derivava dalla mia scarsa conoscenza del genere.

"Gli eredi di Shannara" è una buona opera. Secondo me la fortuna/sfortuna di Brooks sta nella sua collocazione temporale ossia poco prima del boom del genere.
Brooks è stato per alcuni anni nel fantasy una delle pochissime alternative decenti a Tolkien (parlando di fantasy dal sapore epico).
Questo da un lato gli ha dato grande rinomanza (ben oltre i suoi meriti) e dall'altro si è trovato, per forza di cose, a dover reggere un proibitivo confronto con il professore.
Il risultato è che (generalizando) Brooks è amato alla follia dai suoi fans (che in genere faticano a "masticare" ISDA) e "odiato" dagli appassionati di Tolkien che non "sopportano" l'accostamento al professore che veniva fatto a fine anni 70.

Se uscisse per la prima volta nelle librerie oggi sarebbe uno dei tanti, bravo ma non eccezionale.

_________________
Vestito di bianco ed argento, le cui armi brillano come stelle; e la sua spada Ringil è rapida e letale.
Top
Profilo Invia messaggio privato
hanamichi
Giovane promessa
Giovane promessa


Registrato: 13/02/08 18:38
Messaggi: 417
Residenza: Milano (dintorni...)

MessaggioInviato: Mar Feb 19, 2008 10:43 pm    Oggetto: Rispondi citando

io ho letto tutti libri del ciclo di Shannara... mi mancano solo gli antefatti narrati nel nuvo ciclo iniziato con i Figli di Armageddon (se non ho visto male è uscito anche il secondo volume)... che dire? sui primi libri concordo appieno con quanto detto... La Spada di Shannara è molto legato alla tradizione e al fantasy classico (se per classico si considera la linea "tolkeniana"), successivamente l'autore mostra uno stile proprio, individuale, con trovate secondo me molto coinvolgenti, e i libri successivi si leggono tutti d'un fiato!!!
ancora ricordo il viaggio a Eldwist di Walker Boh negli Eredi... e la battaglia finale delle Pietre Magiche...
Per quanto riguarda il viaggio della Jerle Shannara, è vero, è (secondo me) un po' meno coinvolgente; Brooks cerca di affondare nel passato, stuzzicando la curiosità dei lettori sulla civiltà anteriore alla Quattro Terre e mostrando scorci su nuove prospettive anche geografiche.
Il Druido supremo di Shannara (di cui vedo che nessuno ha parlato) ripropone temi precedenti, come il Divieto, sempre però nell'ottica dell'interiorità di Grianne, ancora divisa nel proprio animo tra se stessa e la Strega di Ilse. Molti spunti interessanti, in certi punti trovate degne delle opere precedenti, ma la fine mi è sembrata un po' una caduta di tono, una specie di tentativo di "chiudere la porta", quando ancora molte domande erano senza risposte e la curiosità del lettore su certi temi necessitava di uno sviluppo maggiore... aspetto comunque i pareri di qualche altro lettore... sono curioso di sapere cosa ne pensate!!! E mi piacerebbe avere anche qualche parere sui figli di Armageddon... chissà se ne vale la pena...

P.S.: su una cosa Brooks non è stato molto originale... nella Spada gli eroi si dirigono a nord... nelle Pietre magiche a ovest... nella Canzone a est... nel Primo re si va persino a sud... negli Eredi ha finito le Quattro terre, quindi li fa gironzolare e li fa andare anche verso l'infinito e oltre... e oltre ancora nel Viaggio della Jerle Shannara e del druido supremo, dove addirittura si va in un altro continente e in un altro mondo...
Chissà dove vanno i protagonisti la prossima volta!!!
Top
Profilo Invia messaggio privato
hanamichi
Giovane promessa
Giovane promessa


Registrato: 13/02/08 18:38
Messaggi: 417
Residenza: Milano (dintorni...)

MessaggioInviato: Dom Apr 27, 2008 1:16 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ok, letti i primi due libri sugli antefatti del mondo di Shannara, "I figli di Armageddon" e "Gli elfi di Cintra". Dai, sono carini, con lo stile solito di Brooks, coinvolgente, dinamico, con veramente pochi punti di morti.
A mio parere non raggiungono i livelli dei primi libri dell'intera saga di Shannara, ma meritano comunque di essere letti, anche perchè rappresentano il tentativo da parte dell'autore di dare ancora più realismo al mondo delle Quattro terre, raccontandone la creazione ma, al contempo, sono un raro caso di fusione di due filoni.
Sì, perchè con questa serie Brooks è riuscito a riunire in un unica, grande storia il ciclo di Shannara e quello del Verbo, considerandoli momenti diversi di un'unica, grande vicenda. Il ciclo del Verbo racconta infatti le avventure del Cavaliere del Verbo e dell'eterna lotta contro il Vuoto, ambientata ai nostri giorni, le città si popolano di realtà soprannaturali e fantastiche, e sul cavaliere grava costantemente il peso delle visioni che mostrano cosa accadrà al mondo in caso di sconfitta del Verbo. D'altra parte, Shannara racconta vicende di personaggi diversi, in epoche diverse, nel mondo delle Quattro Terre che, come più volte ricordato nella narrazione, è nato dalle ceneri di un'altra civiltà, dopo un cataclisma (una guerra nucleare) che ha spazzato via quasi ogni traccia del passato e ha sconvolto completamente la natura e la morfologia del pianeta.
Bene, il ciclo dei figli di Armageddon si inserisce a metà: il Verbo è stato sconfitto e la Terra ha subito le atrocità di una guerra nucleare; l'umanità vive in poche città-fortezze, mentre sul resto del mondo, in un paesaggio devastato e spettrale, spadroneggiano le armate del Vuoto, a caccia di uomini e donne da rinchiudere in campi di concentramento.
MA...
C'è ancora un'ultima possibilità: il Cavaliere del Verbo. Ricevuta un'ultima, esterma missione per risollevare le sorti dell'umanità, parte alla ricerca di un ragazzo che, secondo quanto detto dal Verbo, gli permetterà di trovare il Variante (vecchia conoscenza per i lettori della trilogia del Verbo), la cui magia sarà fondamentale contro i demoni. Inoltre, il Cavaliere dovrà trovare anche gli Elfi, creature mitiche nate all'alba dei tempi, ma che han scelto di vivere in un esilio volontario, con la crescita del genere umano.
E da questo punto, i legami col mondo di Shannara iniziano a farsi strettissimi: torneranno infatti in campo, mete di una ricerca disperata, le Pietre Magiche, la Pietra Nera, l'Ellcrys... insomma, tutti gli elementi che caratterizzano le Quattro Terre.

Per concludere, quello di Brooks è un tentativo estremamente ardito di fusione in un tutt'uno di vari filoni, ma si sta rivelando vincente e denso di significati; certo, le aspettative sono tante, e bisognerà attendere l'ultimo libro di questa (purtroppo ancora incompleta) trilogia
Top
Profilo Invia messaggio privato
Haleth
Comare
Comare


Registrato: 14/11/05 19:32
Messaggi: 7765
Residenza: Foresta di Brethil

MessaggioInviato: Dom Apr 27, 2008 1:44 pm    Oggetto: Rispondi citando

Wow! Questo sì che è interessante! Brooks sta guadagnando punti nel mio indice di gradimento! Slurp, slurp slurp... Mi sa tanto che presto comincerò con Il Verbo e il Vuoto.




hanamichi ha scritto:
[...]Walker Boh[...]


Brooks non sapeva più come chiamarlo? +dispettose

_________________
La verità è che la verità cambia [Nietzsche] e la TOCCAGGINE IMPERAT! [Haleth]

<center>M.I.A.O. società di consulenza: frivolezza, demenza senile, demenza giovanile, demenza maturile.

Scroccona dello Scrocchiere con licenza di scrocc(hi)o, Comitatosa dello Scudo Stallare Anti-Suppostizio, Confortiera Erbifora Bretellica del(la) M.I.A.O. Stan(s)tUff del(la) M.I.A.O. (), Nobile Zanzariera e Malarica Iniettiva</center>



Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Il mio blog:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
hanamichi
Giovane promessa
Giovane promessa


Registrato: 13/02/08 18:38
Messaggi: 417
Residenza: Milano (dintorni...)

MessaggioInviato: Dom Apr 27, 2008 3:30 pm    Oggetto: Rispondi citando

Haleth ha scritto:
Wow! Questo sì che è interessante! Brooks sta guadagnando punti nel mio indice di gradimento! Slurp, slurp slurp... Mi sa tanto che presto comincerò con Il Verbo e il Vuoto.


hanamichi ha scritto:
[...]Walker Boh[...]


Brooks non sapeva più come chiamarlo? +dispettose


Effettivamente... +smile
Vabbè, mai quanto Robert Jordan, che ha chiamato un personaggio Uno...

Comunque te li consiglio, se Shannara ti è piaciuto anche questo, per quanto differente, non ti deluderà (o almeno spero! +smile)!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Haleth
Comare
Comare


Registrato: 14/11/05 19:32
Messaggi: 7765
Residenza: Foresta di Brethil

MessaggioInviato: Dom Apr 27, 2008 8:29 pm    Oggetto: Rispondi citando

Il fatto è che io non ho mai letto NULLA di Terry Brooks. Ma questa idea di fondere i due cicli in quel modo....





"Uno", eh? Ma che hanno questi scrittori?

_________________
La verità è che la verità cambia [Nietzsche] e la TOCCAGGINE IMPERAT! [Haleth]

<center>M.I.A.O. società di consulenza: frivolezza, demenza senile, demenza giovanile, demenza maturile.

Scroccona dello Scrocchiere con licenza di scrocc(hi)o, Comitatosa dello Scudo Stallare Anti-Suppostizio, Confortiera Erbifora Bretellica del(la) M.I.A.O. Stan(s)tUff del(la) M.I.A.O. (), Nobile Zanzariera e Malarica Iniettiva</center>



Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Il mio blog:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
hanamichi
Giovane promessa
Giovane promessa


Registrato: 13/02/08 18:38
Messaggi: 417
Residenza: Milano (dintorni...)

MessaggioInviato: Lun Apr 28, 2008 3:17 pm    Oggetto: Rispondi citando

Haleth ha scritto:
Il fatto è che io non ho mai letto NULLA di Terry Brooks. Ma questa idea di fondere i due cicli in quel modo....



"Uno", eh? Ma che hanno questi scrittori? <img src="http://img175.imageshack.us/img175/4471/ylsbf9.gif">


Non hai mai letto NULLA di Brooks???? sorprese sorprese sorprese

Effettivamente avrai un po' di lavoro da fare per metterti in pari... senza contare che nel frattempo Brooks scriverà altri libri... moooolti altri +dispettose +dispettose

però un lato positivo c'è... ora puoi scegliere da dove iniziare e, se vorrai, potrai leggerti l'intera vicenda in ordine... A occhio e croce, si supera il millennio sweatdrop
.... auguri!!! +smile
Top
Profilo Invia messaggio privato
Haleth
Comare
Comare


Registrato: 14/11/05 19:32
Messaggi: 7765
Residenza: Foresta di Brethil

MessaggioInviato: Lun Apr 28, 2008 5:52 pm    Oggetto: Rispondi citando

No, non ho mai letto nulla di suo. Ero una tolkieniana un po' talebana una volta. +smile


Poi, quando non lo sono stata più, non riuscivo a decidere se Brooks mi poteva piacere.

Ora, tra te e Frod, mi avete convinta. Penso che inizierò proprio da Il Verbo e il Vuoto. +smile

_________________
La verità è che la verità cambia [Nietzsche] e la TOCCAGGINE IMPERAT! [Haleth]

<center>M.I.A.O. società di consulenza: frivolezza, demenza senile, demenza giovanile, demenza maturile.

Scroccona dello Scrocchiere con licenza di scrocc(hi)o, Comitatosa dello Scudo Stallare Anti-Suppostizio, Confortiera Erbifora Bretellica del(la) M.I.A.O. Stan(s)tUff del(la) M.I.A.O. (), Nobile Zanzariera e Malarica Iniettiva</center>



Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Il mio blog:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
hanamichi
Giovane promessa
Giovane promessa


Registrato: 13/02/08 18:38
Messaggi: 417
Residenza: Milano (dintorni...)

MessaggioInviato: Gio Set 24, 2015 9:28 pm    Oggetto: Rispondi citando

Riesumiamo topic vecchi di "solo" 5 anni!! In altri forum verrei linciato al volo, spero che qua siate più indulgenti! :D

In questo periodo sto leggendo l'ultimo ciclo di Shannara, "Gli Oscuri segreti di Shannara" (composto rispettivamente da: "I guardiani di Faerie", "Il fuoco di sangue", "Lo spettro della strega"). Anche se segue il filone dei cicli precedenti, mantenendo la linea cronologica e le trame ormai ben collaudate di Shannara, si nota che stanno passando gli anni anche per Terry Brooks...
In particolare, leggendo mi sono venuti in mente gli spunti per due riflessioni sul tempo che passa...

1) a differenza di tanti altri autori, Terry Brooks ha dichiarato pubblicamente di sentire la necessità di porre un termine alla serie di Shannara... prima di tutto per non farla allungare inutilmente, e secondo per non correre il rischio di lasciarla incompiuta... probabilmente la sorte accaduta al povero Robert Jordan con La Ruota del Tempo deve aver lasciato i segni anche sui colleghi (tranne George Martin :D ).
2) proprio in riferimento a Martin, a mio parere la differenza principale tra le serie precedenti e questa sta proprio nel fatto che in mezzo c'è stato il fenomeno mediatico di Game of Thrones... perchè per quanto nei precedenti romanzi ci siano già state morti illustri, Brooks le affrontava sempre con un certo distacco, senza indulgere in particolari scabrosi... in questa serie invece si può vedere quasi un tocco "martiniano", con la morte di molti personaggi... e un certo gusto per la descrizione di particolari raccapriccianti!

Intanto, nel 2016 uscirà la trasposizione televisiva dei primi volumi della serie, prodotta da MTV... incrociamo le dita!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Fantasy, Fantascienza e Favole Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



SwiftBlue Theme created by BitByBit
Powered by phpBB © 2001, 2002 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
TOP

Page generation time: 0.903