Indice del forum Leggimi - Forum di libri

 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Lev Tolstoj - Anna Karénina

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Classici e Letteratura
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Mita
Fuori catalogo
Fuori catalogo


Registrato: 23/11/07 22:00
Messaggi: 26
Residenza: Perugia

MessaggioInviato: Ven Nov 23, 2007 11:42 pm    Oggetto: Lev Tolstoj - Anna Karénina Rispondi citando

“Anna Karénina”, sono estasiata. Un romanzo completo dove amore, morale, religione e filosofia si intrecciano come si intrecciano i vari personaggi che danno vita a questo capolavoro.
Il personaggio che più mi ha affascinata è Levin che con la sua continua e tormentata ricerca del senso della vita, approda all'accettazione del quotidiano. Bellissime le pagine che precedono la morte di Anna, il flusso di pensieri e il crescendo del suo malessere sono descritti in modo fantastico.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Spepy
Premio letterario
Premio letterario


Registrato: 08/09/07 12:39
Messaggi: 550
Residenza: Spepylandia (è in Toscana)

MessaggioInviato: Sab Nov 24, 2007 12:23 am    Oggetto: Rispondi citando

Anna Karenina l'ho letto diversi anni fa, al liceo: un bel romanzo ma senza l'esagerazione e l'enfasi di tanti che l'hanno letto, forse perchè non amo troppo gli scrittori russi in generale...
E' una storia intrisa di sentimenti forti: l'amore materno, la gelosia, la paura, l'istinto, l'attrazione, ecc..., che rendono il libro emozionante e spinge a molte riflessioni.
Una grande capacità introspettiva dell'autore, una profondità psicologica incredibile dei personaggi; riesce a far immedesimare il lettore in Anna, così complessa e tormentata, al punto da far vivere le sue emozioni e sono pochi gli scrittori che riescono veramente in questo...
Bello anche il contesto storico: si respira l'aria della Russia dell'Ottocento con nota critica dell'autore sull'aristocrazia e sull'ipocrisia religiosa attraverso alcuni personaggi come il marito di Anna.
Accuratissima analisi delle debolezze umane; e dire che il libro non fu apprezzato dalla critica del tempo, che lo riteneva frivolo...
Premesso tutto ciò e senza niente togliere, non è tra i miei libri preferiti

_________________
Why... be extraordinary when you can be yourself (Daniel Ezralow)
Top
Profilo Invia messaggio privato
richelieu
Aiuto-Comare
Aiuto-Comare


Registrato: 26/07/07 15:43
Messaggi: 1175

MessaggioInviato: Sab Nov 24, 2007 8:37 am    Oggetto: Rispondi citando

E' un libro secondo me molto sottovalutato perchè relegato nella categoria delle storie d'amore o delle romanticherie.Invece ha diversi piani di lettura come ha giustamente notato l'attentissima spepy ed è anche molto duro nella critica alla società dell'epoca e alle sue ipocrisie.Poi c'è molto dell'anima russa,un popolo abituato alla vastità degli orizzonti,che vive tutto con passionalità,determinatezza,fino all'estremo
Top
Profilo Invia messaggio privato
Giuseppe
Bestseller
Bestseller


Registrato: 23/03/07 10:28
Messaggi: 1019
Residenza: Herculaneum

MessaggioInviato: Sab Nov 24, 2007 11:59 am    Oggetto: Rispondi citando

Turtle ha scritto:
Ciao Mita, benvenuta e grazie per i contributi che ci stai già dando!

Quando puoi, corri ad aprire un topic nel "Freschi di stampa" così ti possiamo dare il benvenuto tutti senza andare OT. +smile


rk01_investigatorepipa L'ha già fatto!!!! +smile


Anna Karenina l'ho a casa da tantissimo tempo e ancora non l'ho letto. Dovrò provvedere...è che temo la letteratura russa, perchè nonostante offra libri stupendi, questi nei loro "inizi" possono rivelarsi sempre un po' ostici...ma poi ne vale sempre la pena.


Ps: Ma Turtle! sei una South-Parkiana stupenda!!!

_________________
Nessuno che impari a pensare può tornare a obbedire come faceva prima, non per spirito ribelle, ma per l'abitudine ormai acquisita di mettere in dubbio ed esaminare ogni cosa. -Hannah Arendt-


«Io rido...! Signori miei, io rido...» -Luigi Pirandello-

No, soltanto coloro che amano l'ingiustizia perchè vivono dell'ingiustizia dicono che non c'è nulla d'ingiusto; e questo per divertirsi a farti passare per un Don Chisciotte, e al tempo stesso per continuare a far girare i loro mulini a vento.
-Multatuli (Eduard Douwes Dekker)-
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
Spepy
Premio letterario
Premio letterario


Registrato: 08/09/07 12:39
Messaggi: 550
Residenza: Spepylandia (è in Toscana)

MessaggioInviato: Sab Nov 24, 2007 7:03 pm    Oggetto: Rispondi citando

richelieu ha scritto:
E' un libro secondo me molto sottovalutato perchè relegato nella categoria delle storie d'amore o delle romanticherie.Invece ha diversi piani di lettura come ha giustamente notato l'attentissima spepy ed è anche molto duro nella critica alla società dell'epoca e alle sue ipocrisie.Poi c'è molto dell'anima russa,un popolo abituato alla vastità degli orizzonti,che vive tutto con passionalità,determinatezza,fino all'estremo


Mi scuso per l'OT ma volevo dire a Richelieu che io apprezzo moltissimo i suoi giudizi, sempre competenti ed espressi con chiarezza ed acutezza...ho già acquistato e letto vari libri a seguito dei tuoi commenti, Richelieu +smile

_________________
Why... be extraordinary when you can be yourself (Daniel Ezralow)
Top
Profilo Invia messaggio privato
richelieu
Aiuto-Comare
Aiuto-Comare


Registrato: 26/07/07 15:43
Messaggi: 1175

MessaggioInviato: Dom Nov 25, 2007 3:12 pm    Oggetto: Rispondi citando

ti ringrazio spepy,sei molto gentile +smile
anche io apprezzo moltissimo i tuoi commenti,perchè si vede che sei appassionata e trasmetti il piacere della lettura,cosa non facile.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Giuseppe
Bestseller
Bestseller


Registrato: 23/03/07 10:28
Messaggi: 1019
Residenza: Herculaneum

MessaggioInviato: Gio Mag 26, 2016 6:34 pm    Oggetto: Rispondi citando

Appena finito di leggere!
Mi ha fatto riflettere su una cosa... la "forma romanzo", benché sia nato altrove, è sicuramente in Russia che ha raggiunto i suoi apici.
Tolstoj non fa eccezione... appartiene a una generazione di romanzieri russi che sfornavano libri belli.
Anna Karenina lo è.

_________________
Nessuno che impari a pensare può tornare a obbedire come faceva prima, non per spirito ribelle, ma per l'abitudine ormai acquisita di mettere in dubbio ed esaminare ogni cosa. -Hannah Arendt-


«Io rido...! Signori miei, io rido...» -Luigi Pirandello-

No, soltanto coloro che amano l'ingiustizia perchè vivono dell'ingiustizia dicono che non c'è nulla d'ingiusto; e questo per divertirsi a farti passare per un Don Chisciotte, e al tempo stesso per continuare a far girare i loro mulini a vento.
-Multatuli (Eduard Douwes Dekker)-
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Classici e Letteratura Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



SwiftBlue Theme created by BitByBit
Powered by phpBB © 2001, 2002 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
TOP

Page generation time: 0.28